Official Stanley/Stella Dealer

teefactory.it

La web più completa di abbigliamento personalizzato dal 1981.

info@teefactory.it tel. 800 979 417 | cellulare 388 839 3643

Come lavare l’abbigliamento personalizzato?

Ci è successo a tutti di danneggiare la nostra maglietta preferita per non aver prestato sufficiente attenzione ai simboli di lavaggio, asciugatura e stiratura presenti sull’etichetta. Come lavare l’abbigliamento personalizzato? Questa è una domanda fondamentale per prolungare la vita dei nostri capi di abbigliamento e mantenerli sempre in perfette condizioni.

Scopriamo insieme come far durare più a lungo i nostri indumenti personalizzati. :)

Dividere i capi in base al colore

Dividere i capi in base al colore

Per prima cosa, è importante suddividere correttamente il bucato per colore e per tessuto. Se mischiate capi bianchi o di colore chiaro con indumenti colorati o scuri, otterrete come risultato un bianco più spento o ingiallito e in generale colori sbiaditi e meno brillanti.

A tal proposito, vi proponiamo questa semplice suddivisione:

  • Capi di colore bianco, grigio chiaro e beige.
  • Capi neri, blu scuro o marrone scuro.
  • Colori vivi come il rosso, il verde o il blu.
  • Colori pastello: rosa pallido, azzurro o pesca.

Se siete costretti a mischiare i colori, lavateli sempre in acqua fredda, a non più di 30º. In questo modo minimizzerete i danni.

T-shirt e felpe sempre a rovescio

È uno dei modi più semplici per proteggere la stampa di una maglietta. Lavando i vestiti a rovescio si evita lo sfregamento continuo del cestello e del resto dei panni sul disegno stampato, cosa che altrimenti provocherebbe delle crepe sulla stampa.

Consiglio: prendete l’abitudine di lasciare magliette, felpe o polo a rovescio già dentro il cestino dei panni sporchi così non dovrete controllare gli indumenti uno ad uno prima di metterli in lavatrice. ;)

T-shirt e felpe sempre a rovescio
Lavaggio a freddo

Lavaggio a freddo

I lavaggi ad alta temperatura sono tra i peggiori nemici di una maglietta in cotone. Il tessuto si restringe e si sbiadisce poco a poco.

Non rischiate: è preferibile lavare a 30 gradi. Riservate le alte temperature ad indumenti quali asciugamani, lenzuola e tovaglie di colore chiaro. La regola generale vuole che tutti i capi di abbigliamento scuri debbano essere sottoposti a programmi di lavaggio a freddo.

Nel caso di borse di tela invece, è preferibile lavarle a mano ed evitare la lavatrice.

Sapone, ammorbidente e candeggina: qual è la giusta combinazione?

L'uso corretto dei detersivi per bucato può influenzare notevolmente la durata delle magliette personalizzate.

  • Sapone: sceglietene uno non abrasivo e, se possibile, neutro. Ad esempio, se tutte le vostre magliette sono nere, potete usare un detergente speciale per capi neri o un sapone adatto a capi colorati.
  • L'ammorbidente: si pensa erroneamente che mettendo più ammorbidente si ottengano indumenti personalizzati più morbidi. Al contrario, l'uso eccessivo di questo prodotto renderà l’indumento rigido e duro. Per questo motivo è preferibile usare la quantità raccomandata dal produttore.
  • Candeggina: è molto utile per sbiancare le magliette ingiallite, ma, se le tshirt sono personalizzate con stampa, quest’ultima si può rovinare. Ad oggi esistono agenti sbiancanti meno abrasivi e rispettosi, come l'ossigeno attivo.

Sapone, ammorbidente e candeggina: qual è la giusta combinazione?
Asciugare il bucato all’aria

Asciugare il bucato all’aria

L'uso dell'asciugatrice è molto allettante: è pratica ed in breve tempo abbiamo tutti i nostri panni puliti, asciutti e pronti per essere riposti nell'armadio. Ma nel caso di alcuni capi come magliette, camicie, felpe o polo, non è la scelta più appropriata.

L'asciugatura all'aria senza la luce solare diretta garantisce che la forma, il taglio e il colore originale dei vostri vestiti rimangano integri. Al contrario, l'asciugatrice può restringere l’indumento, deformarlo o scolorirlo a causa della grande quantità di calore che viene utilizzata.

Per lo stesso motivo sconsigliamo di strizzare le magliette o di asciugarle sul termosifone in inverno: il calore intenso deforma e scolorisce il cotone e i tessuti misti.

Per quanto riguarda il come e dove posizionare le mollette, è sempre meglio sulle cuciture del capo, lasciando un adeguato spazio tra un capo e l’altro lungo il filo del bucato. Non sovrapponete magliette e felpe per risparmiare spazio!

Se lasciate i vestiti appesi per molti giorni, i segni sulla molletta saranno più evidenti.

Un trucco: le mollette di plastica marcano meno rispetto a quelle di legno. ;)

Stirare a rovescio

Come abbiamo già detto, non è consigliabile applicare alte temperature direttamente sul capo stampato o ricamato. Per questo motivo, se dobbiamo stirare lo faremo tra i 100º e i 160º, sempre con il capo a rovescio ed evitando l'uso del vapore.

E, naturalmente, non stirare sulla stampa! Potete rovinare sia il capo che il ferro da stiro.

Stirare a rovescio

Simboli di lavaggio

In caso di dubbio, è sempre meglio controllare l'etichetta del vostro indumento per seguire correttamente le istruzioni di lavaggio. A seguire trovate il significato dei simboli di lavaggio più comuni. Per maggiori informazioni cliccate qui e consultate direttamente la pagina di Wikipedia.

    Lavare a massimo 30 ° C
    Lavare a massimo 30 ° C

    E se è possibile, separare i capi per colori simili.

    Non usare candeggina
    Non usare candeggina

    Utilizzare saponi delicati non abrasivi e l'ammorbidente nella misura corretta.

    Stirare a media temperatura
    Stirare a media temperatura

    senza vapore e sempre con il capo stampato al rovescio, possibilmente con un panno sopra che crei spessore.

    Non lavare a secco
    Non lavare a secco

    I prodotti per la pulizia a secco non sono indicati per il lavaggio di magliette, felpe o polo in cotone.

    Non asciugare in asciugatrice
    Non asciugare in asciugatrice

    Il calore intenso e prolungato della lavatrice può rovinare sia il tessuto che la stampa.

    Asciugatura all
    Asciugatura all'aria

    Non appena terminata la lavatrice, dobbiamo stendere i capi in casa o all’aperto, evitando sempre la luce diretta del sole.

    I simboli di lavaggio sono internazionali?

    Sì, i simboli sulle etichette dei vestiti seguono uno standard riconosciuto a livello mondiale. Sia se acquistate magliette a Roma che a Barcellona, i simboli di lavaggio sono internazionali.

    In generale, questa guida per la cura dell'abbigliamento personalizzato è adatta per la maggior parte dei capi e delle tecniche di stampa, ma dobbiamo sempre tenere presente che i consigli sul lavaggio possono variare a seconda del tipo di capo e tessuto: cotone, poliestere, modal, lycra, viscosa ... In caso di dubbio, è sempre meglio dare un’occhiata alle etichette dei capi.

    Lunga vita ai nostri vestiti preferiti! : D

    Il tuo ordine in meno di 2 minuti
    A partire da sole 10 unità

    Perché ci contatti?

    Scegli un prodotto

    Colore

    Quantità

    addAggiungere altri prodotti

    Che tipo di prodotto stai cercando?

    Che tecnica di stampa preferisci?

    keyboard_arrow_rightseguente

    Quando vuoi ricevere il tuo ordine?

    keyboard_arrow_leftprecedente

    keyboard_arrow_rightseguente

    Modulo di contatto

    Dettagli del tuo ordine

    Introduci qui le info del tuo ordine

    Images

    keyboard_arrow_leftprecedente

    keyboard_arrow_rightseguente

    Prendiamo molto sul serio la protezione dei tuoi dati. Vedi Politica di Privacy.
    * Campi obbligatori

    sendInviare

    done

    Grazie per aver inviato la tua richiesta!

    Tra poco uno dei nostri commerciali ti contatterà per definire i dettagli del tuo ordine.

    Questo Sito Web utilizza i cookies per analizzare la navigazione degli utenti. Più informazioni Accettare